Quanti giorni servono per visitare Valencia? Itinerario dettagliato di 4 giorni a piedi o in bici con luoghi da visitare e dove mangiare 

Se sei finito in questo articolo di blog vuol dire che hai già scelto Valencia come meta per le tue vacanze e non avresti potuto fare una scelta migliore! Clima e temperature favorevoli durante tutto l’anno, ottima gastronomia, prezzi accessibili, città a misura d’uomo, storia, cultura, arte e la prima città green d’Europa!

Ed è proprio per tutte queste motivazioni e della tanta offerta di questa città che noi di Flight Mode Valencia abbiamo pensato di creare un itinerario di 4 giorni perfetto per ottimizzare tempi e godervi al massimo questa meravigliosa città!

Prendete appunti perché vi daremo info utili, luoghi da visitare e posti dove provare la miglior paella o le migliori tapas!

Giorno 1

Sicuramente siamo di parte, ma non possiamo non consigliarvi di noleggiare o prendere in considerazione la bicicletta come mezzo di trasporto durante la vostra vacanza! Con più di 150 km di pista ciclabile che percorre tutta la città, la bici rimane in assoluto la scelta migliore per godervi a pieno il vostro soggiorno!

Nonostante autobus, metro e tranvia funzionino alla perfezione, la bicicletta vi da la possibilità di conoscere davvero a fondo il cuore di questa città, inoltre le distanze sono davvero brevi e dal centro città in soli 30 min potreste essere in spiaggia!

Potete prenotare online le bici o recarvi nel nostro negozio, dove trovare bici da città, bici elettriche, bici per bambini e seggiolini oltre ovviamente ad acquisto biglietti per attrazioni e servizi pensati per voi solo per agevolare le vostre vacanze. O potete usufruire del nostro servizio di Delivery e porteremo le vostre bici direttamente da voi in hotel o appartamento! (Con noi puoi anche affittare una casa vacanze)

Ma torniamo al nostro itinerario, dopo aver preso la bici, inizia la vera e propria visita:

  • Torri di Quart (2 euro, gratis la domenica e festivi)
  • Torri di Serrano (2 euro, gratis la domenica e festivi)
  • Passando dal Parque rio Turia (antico letto del fiume, convertito in parco negli anni 60)
  • Museo de la Scienza (tariffe stagionali)
  • Oceanografico (tariffe stagionali)
  • Hemisferico (tariffe stagionali)

Il primo giorno quindi é quasi interamente dedicato alla visita della Città delle arti e delle Scienze e del Parque rio Turia, consigliamo un pranzo al sacco e di considerare circa 3 ore per la visita dell’oceanografico, 1 ora e mezza per il museo, 30 min per lo spettacolo a scelta del hemisferico. Distanza da Flight Mode Valencia all’Oceanografico è di 20 min circa in bici.

Giorno 2

Il secondo giorno è dedicato invece interamente al famoso Barrio del Carmen e al centro città:

  • Chiesa di San Nicolas (10 euro e ridotto 7 euro)
  • Catedral e Miguelete (9 euro, 6 euro ridotto)
  • Plaza de la Virgen
  • Plaza de la Reina
  • Palacio del Marques de dos aguas (3 euro, 1,50 euro ridotto)
  • Mercado Central
  • La lonja de la seda (2 euro)
  • Plaza del Ayuntamiento
  • Estacion del Norte
  • Plaza de Toros
  • Porta del Mar
  • Mercado de colon

Vi consigliamo di terminare la vostra visita al tramonto nel bellissimo Mercado di Colon, dove potrete fermarvi in una della tante caffetterie e bar per un aperitivo, mentre passeggiate nei vari stend presenti di prodotti artigianali.

Leggi anche: Scopri il cuore di Valencia: Il Carmen ed il Centro storico e Ensanche y Ruzafa due zone di Valencia piene di vita e ozio

Giorno 3

  • Bioparco (prezzi stagionali)
  • Playa Malvarrosa e Cabanyal

Indipendente dalla stagione in cui viaggerete a Valencia, una visita alla playa della Malvarrosa e della zona del Cabanyal é obbligatoria! Spiaggia infinita sia in lunghezza che in larghezza, con chiringuiti, bar e ristoranti tipici e dulcis in fundo il famoso Barrio del Cabanyal, anticamente paese di pescatori divenuto poi simbolo di modernismo con le sue coloratissime abitazioni!

Vi consigliamo una Paella in riva al mare e ciliegina sulla torta, un’escursione in barca per ammirare il tramonto!

Potrebbe interessarti: El cabanyal e Benimaclet, due zone di Valencia con un incanto nascosto

Giorno 4

Ultimo giorno di questa indimenticabile vacanza a Valencia, vi consigliamo una visita nel vivace barrio di Ruzafa ed il suo splendido e colorato Mercato, per poi partire in visita al Albufera.

Il parco naturale dell’Albufera a pochi km da Valencia, é il luogo di nascita della famosa Paella Valenciana, quindi natura, gastronomia e tradizione sono solo 3 del motivi per cui dovete assolutamente visitarla.

Prenotate una buona Paella in uno dei tanti ristoranti tutti validissimi a vostra disposizione (di seguito troverete i nostri suggerimenti) e concedetevi una passeggiata in una della barche tradizionali al tramonto!

Leggi anche: Viaggio all’origine della paella: Scopri l’Albufera e la sua magia

  • Barrio Ruzafa con il Mercado de Ruzafa
  • Visita al Albufera

Termina qui il nostro viaggio in una delle città più belle e versatili d’Europa! Di seguito troverete altri articoli di blog che potrebbero tornavi utili per organizzare al meglio il vostro viaggio! E se volete aggiungere alla vostra lista anche dei musei d’arte vi lasciamo qui la nostra selezione:

Altri articoli utili: