La Festa delle Fallas

Dal 1 al 19 marzo, Valencia è piena di allegria e festeggiamenti per le Fallas, una festa tradizionale con fuochi d’artificio, cibo, musica e le fallas (i grandi monumenti allegorici).

Le origini

La prima data certa nella quale si fa riferimento alla festa è il 1794. Una prima teoria viene costruita attorno alla vecchia usanza dei falegnami di celebrare il loro Patrono, San Giuseppe, il giorno 19 marzo.

Per illuminare le loro officine, nel tardo pomeriggio delle giornate autunnali e invernali, i falegnami utilizzavano un “lampadario” sostenuto da un palo, era tradizione mettere in strada il “parot” e dargli fuoco, assieme ad altri resti di legno accumulati durante il lavoro invernale, nel giorno del loro Patrono, San Giuseppe, il 19 marzo, per poterlo celebrare. Con il tempo si aggiunsero sempre più cose “inutili” o inutilizzabili ai falò, fino ad arrivare a vestire il “parot”, per dargli parvenza umana, raffigurante la persona che si voleva criticare o deridere.

Una seconda teoria, invece, e perché nell’antichità in moltissime popolazioni si celebrava l’arrivo dell’equinozio e del solstizio accendendo falò. La chiesa, non potendo eliminare questa tradizione popolare già ben radicata in moltissimi luoghi spagnoli, decise di far proprie queste feste e di dedicarle ai Santi.

Tornando ad oggi, Las Fallas sono un momento per fare rumore, vivere l’atmosfera e godersi la cultura di questa meravigliosa città. Sebbene i giorni principali sono solo 5 (15 – 19 Marzo), l’atmosfera si accumula per settimane prima, nella preparazione e nell’eccitazione intorno alla celebrazione. Il richiamo per tutti ad assistere a questa magnifica festa si celebra l’ultima domenica di Febbraio, con la famosa Cridá alle Torri di Serrano, dove la Fallera Mayor eletta ogni anno, presenta ed invita la gente di tutto il mondo a partecipare a questo evento unico ed inimitabile, accompagnato da spari, musica e divertimento!

Il vero primo giorno (1 Marzo) inizia alle 8:00 con La Despertà (la sveglia), dove le bande marciano per ogni strada suonando musica vivace, dietro di loro tantissima gente che lancia petardi in strada mentre marciano. Inoltre, tutti i giorni alle 14:00 in Plaza del Ayuntamiento c’è la famosa Mascletá, vengono lanciati più petardi in un ordine ritmico, questo evento molto popolare spesso coinvolge diversi quartieri in competizione per lo spettacolo più impressionante, che terminano tutti con un “terremoto” dovuto a centinaia dei petardi che esplodono contemporaneamente.

Consigliamo di godervi questo spettacolo emozionante ed unico prenotando in una delle terrazze o balconi che mettono a disposizione per godervi l’evento dall’alto.

Sebbene tu possa sempre fare affidamento sulle mascletàs, ci sono diversi eventi in ogni giorno del festival, quindi vale la pena sapere cosa ti piacerebbe vedere e pianificare la tua giornata in base agli eventi.

La notte del 15 marzo è piena di brusio ed eccitazione, mentre gli uomini e le donne che hanno costruito le sculture fallas le espongono in città affinché tutti possano vederle ed ammirarle. Questo evento si chiama Plantà.

La mattina del secondo giorno (il 16), i giudici voteranno il miglior ninot indultat, il che significa che il miglior ninot verrà salvato dal rogo. Per tutte le altre sculture vengono bruciate l’ultimo giorno in onore di San Giuseppe, che segna la fine della festa.

L’offerta di fiori – L’Ofrenda de flors, è un bellissimo evento che si svolge tutto il giorno dal 17 al 18 Marzo. L’offerta floreale è alla Virgen de los Desamparados (Nostra Signora degli Abbandonati), e gruppi in costume tradizionale si uniscono sulla Plaza de la Virgen, portando fiori da offrire alla Vergine cosi da poter comporre il suo bellissimo manto. È una bellissima cerimonia che trasforma la piazza della città in uno spettacolare giardino fiorito, celebrato con musica dal vivo che suona durante tutto l’evento.

Nelle notti del 15, 16, 17 e 18 ci sono spettacoli pirotecnici nel vecchio letto del fiume a Valencia, ogni notte è progressivamente più magnifica. 

Poi l’ultima notte (il 19), si svolge la Crema, che segna appunto la fine de las Fallas. A partire dalle 22:00 una dopo l’altra verranno bruciati tutti i monumenti accompagnati da fuochi d’artificio!

Cibi tipici in Fallas

  • Buñuelos: La zucca, l’ingrediente protagonista che si aggiunge all’impasto e la scorza dell’arancia valenciana o taronja che gli conferisce un tocco inconfondibile e molto aromatico.
  • Churros: Giorno e notte, non c’è riposo per le leggendarie churrerías di strada che, per ore e ore, si dedicano a modellare e friggere questo impasto fatto con farina, acqua, sale e olio d’oliva in abbondante olio bollente.

Leggi anche:

Il calendario de Las Fallas 2024

Esposizione del Ninot

Fino al 14 marzo presso il Museo delle Scienze della Città delle Arti e delle Scienze potrai visitare la mostra dal lunedì al giovedì, dalle 10:00 alle 20:00, e dal venerdì alla domenica, dalle 10:00 alle 21:00. Scopri i migliori ninots di tutte le Fallas di Valencia e scegli il tuo preferito. Adulti €3. Pensionati e bambini €1,50.

Domenica 25 Febbraio 

  • 07:15 – “Despertà” Infantile.
  • 07:30 – “Macrodespertà”. Per le strade del centro che terminerà in Plaza del Ayuntamiento con uno spettacolare terremoto.
  • 12:00 – Ingresso delle Bande Musicali.
  • 14:00 – “Mascletà” in Plaza del Ayuntamiento.
  • 19:00 – “Crida” alle Torres de Serranos. Alla fine, effetti luminosi e colorati con spettacolo.

Venerdì 1 Marzo 

  • 14:00 – “Mascletà” in Plaza del Ayuntamiento. 

Sabato 2 Marzo

  • 14:00 – “Mascletà” in Plaza del Ayuntamiento.
  • 17:30 – “Cabalgata del Ninot”. Con il seguente itinerario: partenza da Glorieta, Calle La Paz, San Vicente, Plaza del Ayuntamiento, Marqués de Sotelo e conclusione in Calle Xàtiva. La Cabalgata si concluderà con l’ingresso delle prime opere della Falla Municipale “Dos Palomas. Una rama”.
  • 00:00 – Spettacolo pirotecnico notturno in Plaza del Ayuntamiento.

Domenica 3 Marzo 

  • 10:00 – Concorso del Cant de l’Estoreta.
  • 14:00 – “Mascletà” in Plaza del Ayuntamiento.
  • 20:00 – Spettacolo pirotecnico notturno in Plaza del Ayuntamiento.

Da lunedì 4 Marzo a mercoledì 13 Marzo

  • 14:00 – “Mascletà” nella Plaza del Ayuntamiento.

Giovedì 14 Marzo 

  • 14:00 – “Mascletà” nella Plaza del Ayuntamiento.
  • 17:00 – Chiusura dell’Esposizione del Ninot Infantile.
  • 17:30 – Lettura del verdetto popolare e proclamazione del “Ninot Indultat” Infantile del 2024.
  • 17:45 – Raccolta dei ninot da parte delle commissioni fino alle 20:00.

Venerdì 15 Marzo 

  • 09:00 – “Plantà” di tutte le fallas infantili.
  • 14:00 – “Mascletà” nella Plaza del Ayuntamiento.
  • 17:00 – Chiusura dell’Esposizione del Ninot.
  • 17:30 – Lettura del verdetto popolare e proclamazione del “Ninot Indultat” 2024.
  • 17:45 – Raccolta dei ninots da parte delle commissioni fino alle 20:00.
  • 00:00 – “L’Albà de las Fallas”. Tradizione recuperata nel 2016 grazie alla Falla Na Jornada e alla Junta Central Fallera, con spettacolo pirotecnico nella Plaza del Ayuntamiento.

Sabato 16 Marzo

  • 08:00 – “Plantà” di tutte le fallas.
  • 14:00 – “Mascletà” nella Plaza del Ayuntamiento.
  • 16:30 – Consegna dei Premi Infantili. Nella tribuna installata presso il Municipio per la distribuzione dei premi ottenuti dalle Fallas infantili nelle diverse sezioni, così come presentazioni infantili, sfilata del Ninot e opuscoli delle falla infantili.
  • 00:00 – Spettacolo pirotecnico nel Giardino del Turia, all’altezza del Palau de les Arts.

Domenica 17 Marzo

  • 09:30 – Consegna dei Premi. Nella tribuna installata presso il Municipio per la distribuzione dei premi ottenuti dalle Fallas nelle diverse sezioni, così come dai concorsi di strade illuminate, presentazioni e opuscoli delle falla.
  • 14:00 – “Mascletà” nella Plaza del Ayuntamiento.
  • 15:30 – Offerta di fiori alla Mare de Déu.
  • 00:00 – Spettacolo pirotecnico nel Giardino del Turia, all’altezza del Palau de les Arts.

Lunedì 18 Marzo

  • 10:30 – Omaggio al poeta Maximiliano Thous, presso il suo monumento, situato all’incrocio tra le vie Sagunto e Maximiliano Thous.
  • Con la collaborazione della Falla Fray Pere Vives-Bilbao-Maximiliano Thous.
  • 12:00 – Omaggio al Maestro Serrano, che avrà luogo presso il suo monumento in Avenida del Reino de Valencia.
  • 14:00 – “Mascletà” nella Plaza del Ayuntamiento.
  • 15:30 – Offerta di fiori alla Mare de Déu.
  • 00:00 – “NIT DEL FOC” Spettacolo pirotecnico nel Giardino del Turia, all’altezza del Palau de les Arts.

Martedì 19 Marzo  

  • 11:00 – Offerta di fiori delle Falleres Mayores di Valencia e delle loro Cortes de Honor di fronte all’immagine del Patriarca sul Ponte di Sant Josep.
  • 12:00 – Messa solenne in onore di Sant Josep nella Cattedrale di Valencia, presieduta dall’Arcivescovo di Valencia, Enrique Benavent, offerta dalla Junta Central Fallera e dal Gremio dei Falegnami. Con la partecipazione delle Falleres Mayores di Valencia e delle loro Cortes de Honor.
  • 14:00 – “Mascletà” nella Plaza del Ayuntamiento.
  • 19:00 – Sfilata del Fuoco che inizia in Calle de la Paz fino alla Plaza de la Porta la Mar.
  • 20:00 – “Cremà” delle falles infantili.
  • 20:30 – “Cremà” della falla infantile che ha ottenuto il primo premio della Sezione Speciale.
  • 21:00 – “Cremà” della falla infantile della Plaza del Ayuntamiento.
  • 22:00 – “Cremà” di tutte le falles di Valencia.
  • 22:30 – “Cremà” della falla che ha ottenuto il primo premio della Sezione Speciale.
  • 23:00 – “Cremà” della falla della Plaza del Ayuntamiento.