Le tre bevande che devi assolutamente provare quando visiti Valencia

Sebbene Valencia sia riconosciuta a livello internazionale per la sua gastronomia mediterranea e più specificamente per la sua paella (ecco i nostri suggerimenti: Dove mangiare la migliore paella Valenciana), ci sono diverse bevande che hanno reso famosa questa meravigliosa città per la sua unicità o il suo nome, come l’Agua de València o la stessa horchata.

Pertanto, vorremmo parlarti delle tre bevande più famose della città e dove potresti provarle per sentirti un autentico valenciano.

Agua de València

Una delle bevande spagnole più rinfrescanti è l’Agua de València, una delle più popolari per gli stranieri insieme alla sangria.

Come dato curioso, la scrittrice e giornalista valenciana Maria Ángeles Arazo racconta nel suo libro “Valencia Noche” che questo cocktail è stato inventato negli anni ’60 nella Cervecería Madrid de València che dovuto alla sua fama, divenne un luogo di incontro comune per vicini e visitatori, perchè fu solo intorno agli anni ’70 quando questa bibita divenne molto popolare fino ad essere proclamata il cocktail per eccellenza della movida notturna valenciana.

Come la paella, anche l’Agua de València ha una ricetta semplice che deve essere rispettata per mantenere il suo sapore, quindi se volete provare a farla in casa, mantenete queste proporzioni: 33% di succo d’arancia naturale, 16% di gin e un altro 16% di vodka e infine il 33% di prosecco o champagne, mescola il tutto e lasciate raffreddare per alcune ore in frigo. Lo zucchero è un ingrediente opzionale che dipende dal gusto di ciascuno.

Se vuoi provarlo nello stesso posto in cui è stato inventato, ti consigliamo El Café Madrid (C / Abadia de Sant Martí, 10).

Horchata

C’è solo una bevanda che caratterizza i campi Valenciani ed è anche il principale rimedio locale quando colpisce il caldo estivo, questa è l’horchata. Questa bevanda, originaria della città di Alboraya, molto vicina a València, è composta da acqua, zucchero e “chufa”, piccoli tuberi marroni che sono il principale raccolto della zona.

A differenza dell’Agua de València o di altre bevande locali, l’origine dell’horchata è un po ambigua, poiché sebbene ci siano studi scientifici che risalgono al 12° secolo, ci sono esperti che assicurano che questa bevanda era già nota ai tempi dell’Impero Romano.

Pertanto, se un visitatore vuole provare una buona horchata, ti consigliamo di visitare la città di Alboraya, a soli 5 minuti da Valencia, e addentrarsi in una delle sue famose horchaterie, anche se personalmente la nostra raccomandazione sarebbe quella di visitare l’Horchateria Vida (Partida de Saboia, 6, Alboraia, Valencia), una delle più tradizionali al giorno d’oggi.

Cazalla

Sebbene il nome di questa bevanda alcolica non provenga dalla Comunità Valenciana, poiché riceve il nome della popolazione sivigliana da cui ha origine, Cazalla de la Sierra, questa varietà di anice è diventata un classico delle distillerie di Alicante e di Valencia e delle feste locali. È raro vedere un “casal fallero” senza una bottiglia di Cerveró o Ferri, i due marchi più famosi.

Di solito viene servito con acqua, comunemente conosciuta come una “palometa”, e come per magia accade che quando miscelato, l’alcool passa da essere trasparente a bianco.

Per quanto riguarda un posto dove prendere questo drink, anche se qualsiasi bar lo servirà senza alcun problema, consigliamo El Café de las Horas (C / Conde Almodóvar, 1) per la sua decorazione e origini francesi come l’anice.

Creamet

Ultimo, non per importanza il famoso Cremaet che deve assolutamente essere accompagnato da un buon almuerzo. Ecco i nostri posti preferiti: 4 nuovi posti dove almorzar a Valencia, una tra le più famose tradizioni spagnole.

La preparazione è semplice a richiede accuratezza e soprattutto l’ingrediente segreto… l’amore! Il contenuto alcolico viene mitigato dallo zucchero o dal miele, alcuni chicchi di caffè tostati, stecche di cannella e scorza di limone (o arancia). La delicata miscela viene fiammeggiata per ridurne il contenuto alcolico e renderla più saporita e gradevole. Viene servito in un bicchierino di vetro o di terracotta, aggiungendo l’equivalente di un buon e tradizionale espresso. Inutile dirvi che potrete trovarlo in qualsiasi bar della città!

Cosa aspetti? Prova queste bevande tipiche valenciane ed immergiti nella cultura e tradizione della città, sentiti un vero valenciano.

Potrebbe interessarti anche: